“Non vogliamo spegnere i riflettori e l’attenzione su questa fabbrica, non condivido assolutamente l’atteggiamento della proprietà. Stiamo lavorando notte e giorno a un piano di industrializzazione, per trovare investitori e per continuare l’occupazione dei lavoratori. Anche il presidio e le azioni che state facendo servono a muovere l’attenzione di Bekaert, lo Stato è con voi”. Lo ha detto il vicepremier e ministro del Lavoro e dello Sviluppo economico Luigi Di Maio ai lavoratori della Bekaert di Figline Valdarno (Firenze), in presidio davanti al loro stabilimento. “Sono venuto qui perché comprendo che basta qualche settimana di silenzio per sentirsi abbandonati ma questo rischio non voglio correrlo. Tenete duro, noi ce la metteremo tutta e anche a livello istituzionale c’è la massima coesione”