Tra i 50 e i 200 euro. Tanto pagavano alcuni minorenni, dopo averli adescati online, per avere rapporti sessuali. Una vera e propria “rete di prostituzione minorile”, secondo la polizia di Aosta, che ha arrestato 3 persone con l’accusa di aver indotto a prostituirsi, per un periodo continuativo, diversi giovani nella piena consapevolezza della loro età.

Secondo l’indagine, iniziata nel 2017 e condotta anche attraverso strumenti informatici e telematici, una volta attuato l’adescamento, attraverso l’inserzione di annunci on line su siti web d’incontri, seguivano gli incontri in diversi luoghi, anche appartati, stabiliti di volta in volta, in occasione dei quali i minori svolgevano le prestazioni sessuali richieste, ricevendo ciascuno un corrispettivo in denaro contante variabile dai 50 ai 200 euro.

Le modalità di approccio, particolarmente allarmanti ed idonee ad attingere un’amplissima rete di minori, nonché la forte probabilità di reiterazione delle gravi condotte, hanno portato all’emissione delle misure cautelari. Le tre persone arrestate sono tutte state condotte in carcere.

Sostieni ilfattoquotidiano.it: mai come in questo momento abbiamo bisogno di te.

In queste settimane di pandemia noi giornalisti, se facciamo con coscienza il nostro lavoro, svolgiamo un servizio pubblico. Anche per questo ogni giorno qui a ilfattoquotidiano.it siamo orgogliosi di offrire gratuitamente a tutti i cittadini centinaia di nuovi contenuti: notizie, approfondimenti esclusivi, interviste agli esperti, inchieste, video e tanto altro. Tutto questo lavoro però ha un grande costo economico. La pubblicità, in un periodo in cui l'economia è ferma, offre dei ricavi limitati. Non in linea con il boom di accessi. Per questo chiedo a chi legge queste righe di sostenerci. Di darci un contributo minimo, pari al prezzo di un cappuccino alla settimana, fondamentale per il nostro lavoro.
Diventate utenti sostenitori cliccando qui.
Grazie Peter Gomez

ilFattoquotidiano.it
Sostieni adesso Pagamenti disponibili
Articolo Precedente

Volotea, l’Enac scrive alla compagnia spagnola: “Troppi ritardi e overbooking. Stop ai voli se non correggete le criticità”

next
Articolo Successivo

Ryanair, è il giorno del più grande sciopero della sua storia: cancellati 400 voli, a terra 55mila passeggeri

next