“Smettete di dire che siete contro il Jobs Act. Lo avete votato adesso”. Con le parole di Tommaso Nannicini, il Pd si lancia all’attacco del M5s in Aula, durante il dibattito e l’esame del decreto Dignità al Senato. “Non avete toccato nemmeno i cardini di quella riforma, resta l’impianto di politiche attive, il contratto a tutele crescenti, avete votato contro la reintroduzione dell’articolo 18”, ha rivendicato Nannicini, con il quale si è congratulato Matteo Renzi al termine del suo discorso. Molto ‘attivo’ in Aula l’ex segretario Pd, che spesso ha lasciato il proprio posto per parlare con i colleghi: dal forzista Paolo Romani, al vicepresidente di turno Roberto Calderoli, oltre ai parlamentari del proprio gruppo.