“Nel decreto dignità non c’è una riga che riguarda l’occupazione femminile”. A scagliarsi in Aula contro Luigi Di Maio, durante l’esame del decreto, è l’ex presidente della Camera Laura Boldrini, deputata di Liberi e Uguali. “Una grave lacuna, una dimenticanza inaccettabile. Lei signor ministro non sa che in Italia lavora solo il 49% delle donne e che al Sud la percentuale scende solo al 32%? Lo sa che a parità di mansioni le donne guadagnano di meno? Le sa o non le sa queste cose?”, ha attaccato.