Gianluigi Paragone, deputato del M5s, ha spiegato dal palco del Rousseau City Lab, a Cesenatico, la proposta di legge del suo partito sulle fondazioni e sulle associazioni che finanziano i partiti. “Se una persona vuole fare una donazione a un partito, è necessario che rinunci alla privacy. Bisogna conoscere nome e cognome delle persone per avere una maggiore trasparenza“.

Sostieni ilfattoquotidiano.it: mai come in questo momento abbiamo bisogno di te.

In queste settimane di pandemia noi giornalisti, se facciamo con coscienza il nostro lavoro, svolgiamo un servizio pubblico. Anche per questo ogni giorno qui a ilfattoquotidiano.it siamo orgogliosi di offrire gratuitamente a tutti i cittadini centinaia di nuovi contenuti: notizie, approfondimenti esclusivi, interviste agli esperti, inchieste, video e tanto altro. Tutto questo lavoro però ha un grande costo economico. La pubblicità, in un periodo in cui l'economia è ferma, offre dei ricavi limitati. Non in linea con il boom di accessi. Per questo chiedo a chi legge queste righe di sostenerci. Di darci un contributo minimo, pari al prezzo di un cappuccino alla settimana, fondamentale per il nostro lavoro.
Diventate utenti sostenitori cliccando qui.
Grazie Peter Gomez

ilFattoquotidiano.it
Sostieni adesso Pagamenti disponibili
Articolo Precedente

Tav, Esposito (Pd): “Scontro M5s-Lega? Tifo per Salvini. No Tav? Amati dai signori di Autostrade, non sono ambientalisti”

next
Articolo Successivo

Sondaggi, continua la luna di miele tra il governo e gli italiani: la fiducia è al 61% Populismo, solo per il 43% è negativo

next