La grande festa popolare in Francia per la vittoria ai Mondiali di calcio è stata segnata anche da alcuni disordini nella notte sugli Champs Elysées dove si erano riversate centinaia di migliaia di persone. Poco prima della mezzanotte la polizia ha usato gas lacrimogeni sul celebre viale parigino contro decine di vandali col volto coperto che hanno approfittato della confusione per assaltare un negozio e lanciare proiettili contro gli agenti. Una volta dispersi i vandali, la festa è ripresa.

Altri incidenti sono avvenuti a Marsiglia, Ajaccio e Lione. In quest’ultima città vi sono stati scontri fra la polizia e un centinaio di persone. Ma per il resto è stata tutta la Francia a scendere in strada fra un tripudio di bandiere e canti della Marsigliese.

Sostieni ilfattoquotidiano.it: mai come in questo momento abbiamo bisogno di te.

In queste settimane di pandemia noi giornalisti, se facciamo con coscienza il nostro lavoro, svolgiamo un servizio pubblico. Anche per questo ogni giorno qui a ilfattoquotidiano.it siamo orgogliosi di offrire gratuitamente a tutti i cittadini centinaia di nuovi contenuti: notizie, approfondimenti esclusivi, interviste agli esperti, inchieste, video e tanto altro. Tutto questo lavoro però ha un grande costo economico. La pubblicità, in un periodo in cui l'economia è ferma, offre dei ricavi limitati. Non in linea con il boom di accessi. Per questo chiedo a chi legge queste righe di sostenerci. Di darci un contributo minimo, pari al prezzo di un cappuccino alla settimana, fondamentale per il nostro lavoro.
Diventate utenti sostenitori cliccando qui.
Grazie Peter Gomez

ilFattoquotidiano.it
Sostieni adesso Pagamenti disponibili
Articolo Precedente

Russia 2018, l’ultima Matrioska: “Quelli che…”

next
Articolo Successivo

Mondiali 2018, Macron ringrazia i giocatori della Francia poi si lascia andare: dab negli spogliatoi

next