Stava chiedendo l’elemosina davanti al supermercato e – quando si è accorto che era in corso l’ennesima rapina – è intervenuto e ha bloccato il bandito, costringendolo alla fuga. Protagonista dell’episodio, avvenuto in centro a Torino, Ewansiha Osahon, un 27enne nigeriano richiedente asilo.

Il fatto è avvenuto sabato scorso, ma se ne è avuta notizia solo oggi. Ewansiha Osahon si trovava davanti al punto vendita di via Mercadante per chiedere la carità. A un certo punto ha visto che un rapinatore, un italiano secondo i primi accertamenti dei carabinieri, stava minacciando la cassiera con un coltello per estorcerle il denaro contenuto nella cassa. Il nigeriano è entrato nel supermercato e ha bloccato il malvivente da dietro. L’aggressore, dopo avere cercato di accoltellare lo straniero, è riuscito a divincolarsi e a far perdere le proprie tracce prima dell’arrivo dei carabinieri. Durante la colluttazione, tra l’altro, la cassiera è stata colpita dal rapinatore con un pugno al costato. Non è la prima volta, tra l’altro, che quel supermercato davanti al quale Osahon chiede l’elemosina finisce nel mirino dei rapinatori: si tratta del terzo tentativo nel giro di due settimane.

Odahon vive a Torino da qualche mese: una volta sbarcato in Calabria, ha ottenuto il permesso di soggiorno per motivi umanitari dalla questura di Cosenza.