Luca Reale Ruffino, ex amministratore delegato della società Constructa srl, che gestiva plessi condominiali per conto dell’Aler, è stato assolto dalla Cassazione “perché il fatto non sussiste” dall’accusa di finanziamento illecito ai partiti per una vicenda che ha coinvolto anche l’ex assessore regionale Romano La Russa e l’ex consigliere comunale milanese Marco Osnato poi assolti. “Per rispetto dell’attività degli inquirenti ho soffocato per tutto questo tempo le mie urla di innocenza di fronte ad un reato fantasioso, subendo privatamente minacce e forti ritorsioni professionali che mi hanno toccato nel profondo e fatto vacillare” ha sottolineato in una nota il service manager parlando di un “tritacarne mediatico e politico”. “Rialzo la testa con orgoglio – ha aggiunto – e penso ai problemi strutturali irrisolti del nostro Paese, dove quello della giustizia rimane purtroppo ancora centrale”.