Nel corso delle comunicazioni alla Camera in vista del Consiglio europeo che inizia domani a Bruxelles, il premier Giuseppe Conte delinea i contorni della posizione dell’Italia nello scacchiere internazionale, nei rapporti con la Nato e in quelli con la Russia. Da un lato ribadisce che “L’Italia è strettamente legata alla Nato”, e poi aggiunge: “L’Italia riaffermerà il principio che non debba esserci nulla di automatico nel rinnovo delle sanzioni alla Russia”.

close

Prima di continuare

Se sei qui è evidente che apprezzi il nostro giornalismo. Come sai un numero sempre più grande di persone legge Ilfattoquotidiano.it senza dover pagare nulla. L’abbiamo deciso perché siamo convinti che tutti i cittadini debbano poter ricevere un’informazione libera ed indipendente.

Purtroppo il tipo di giornalismo che cerchiamo di offrirti richiede tempo e molto denaro. I ricavi della pubblicità ci aiutano a pagare tutti i collaboratori necessari per garantire sempre lo standard di informazione che amiamo, ma non sono sufficienti per coprire i costi de ilfattoquotidiano.it.

Se ci leggi e ti piace quello che leggi puoi aiutarci a continuare il nostro lavoro per il prezzo di un cappuccino alla settimana.

Grazie,
Peter Gomez

Articolo Precedente

Migranti, Conte: “L’obbligo di salvataggio non può essere per conto di tutti”

prev
Articolo Successivo

Francesco Rutelli: “Si sono smarrite le ragioni fondamentali per il centrosinistra”

next