Nella seconda giornata dei Campionati Italiani Allievi di Rieti, 53esima edizione, la scena è tutta per Larissa Iapichino. La lunghista figlia d’arte, sotto gli occhi di mamma Fiona May e Gianni Iapichino, pizzica il grande salto all’ultimo respiro della gara del lungo, con il titolo italiano già in tasca. La 15enne dell’Atletica Firenze Marathon atterra a 6,38 (+0.7) e diventa anche all’aperto la migliore allieva azzurra al primo anno di categoria (precedente 6,29 di Anastassia Angioi del 2011) e la quarta under 18 di sempre.

Sostieni ilfattoquotidiano.it: mai come in questo momento abbiamo bisogno di te.

In queste settimane di pandemia noi giornalisti, se facciamo con coscienza il nostro lavoro, svolgiamo un servizio pubblico. Anche per questo ogni giorno qui a ilfattoquotidiano.it siamo orgogliosi di offrire gratuitamente a tutti i cittadini centinaia di nuovi contenuti: notizie, approfondimenti esclusivi, interviste agli esperti, inchieste, video e tanto altro. Tutto questo lavoro però ha un grande costo economico. La pubblicità, in un periodo in cui l'economia è ferma, offre dei ricavi limitati. Non in linea con il boom di accessi. Per questo chiedo a chi legge queste righe di sostenerci. Di darci un contributo minimo, pari al prezzo di un cappuccino alla settimana, fondamentale per il nostro lavoro.
Diventate utenti sostenitori cliccando qui.
Grazie Peter Gomez

ilFattoquotidiano.it
Sostieni adesso Pagamenti disponibili
Articolo Precedente

A otto anni suona come il batterista dei Led Zeppelin: l’Imperdibile e tenera versione di ‘Good times bad times’

next
Articolo Successivo

Royal Family, anche Meghan “cade” sul tacco: lo scivolone è dietro l’angolo, ma il principe Harry la salva

next