Pochi giorni fa vi avevamo dato conto della “guerra mondiale” per diventare il volto femminile del campionato di caldio mondiale delle reti Mediaset. “Tutti vorrebbero avere la loro vetrina mondiale, perché gli ascolti saranno senz’altro bulgari e l’esposizione mediatica forte. I posti a disposizione, però, sono davvero pochi”, scrivevamo. Ebbene, ora è il sito Davidemaggio.it a confermare l’indiscrezione e rilanciare: il volto femminile al fianco di Nicola Savino e della Gialappa’s Band non sarà né Belen Rodriguez, né Alessia Marcuzzi e neanche Michelle Hunziker.

La scelta finale sarebbe ricaduta su Ilary Blasi, volto in ascesa del Biscione, che con Nicola Savino condivide il management (la Notoria). Tra le litiganti, sarebbe lady Totti a goderne, ma ci sarebbe maretta in quel di Cologno. La showgirl argentina dovrebbe avere comunque uno spazio, seppur minore, occupandosi dei collegamenti in esterna, forse da Formentera. L’unica che resterebbe a bocca asciutta sarebbe dunque Alessia Marcuzzi. La quale, stando a sentire Alberto Dandolo sulle pagine di Oggi, perderebbe pure il Summer Festival che ha condotto con successo per cinque stagioni. Anche qui, la favorita sarebbe Ilary Blasi: un vero asso pigliatutto.

close

Prima di continuare

Se sei qui è evidente che apprezzi il nostro giornalismo. Come sai un numero sempre più grande di persone legge Ilfattoquotidiano.it senza dover pagare nulla. L’abbiamo deciso perché siamo convinti che tutti i cittadini debbano poter ricevere un’informazione libera ed indipendente.

Purtroppo il tipo di giornalismo che cerchiamo di offrirti richiede tempo e molto denaro. I ricavi della pubblicità ci aiutano a pagare tutti i collaboratori necessari per garantire sempre lo standard di informazione che amiamo, ma non sono sufficienti per coprire i costi de ilfattoquotidiano.it.

Se ci leggi e ti piace quello che leggi puoi aiutarci a continuare il nostro lavoro per il prezzo di un cappuccino alla settimana.

Grazie,
Peter Gomez

Sei arrivato fin qui

Se sei qui è evidente che apprezzi il nostro giornalismo. Come sai un numero sempre più grande di persone legge Ilfattoquotidiano.it senza dover pagare nulla. L’abbiamo deciso perché siamo convinti che tutti i cittadini debbano poter ricevere un’informazione libera ed indipendente.

Purtroppo il tipo di giornalismo che cerchiamo di offrirti richiede tempo e molto denaro. I ricavi della pubblicità non sono sufficienti per coprire i costi de ilfattoquotidiano.it e pagare tutti i collaboratori necessari per garantire sempre lo standard di informazione che amiamo.

Se ci leggi e ti piace quello che leggi puoi però aiutarci a continuare il nostro lavoro per il prezzo di un cappuccino alla settimana.

Grazie,
Peter Gomez

Diventa Sostenitore
Articolo Precedente

Grande Fratello 2018, Angelo contro Simone Coccia: “Con quella faccia di m**** non dovresti salutarmi. Parliamo di quando mi toccavi il c***?”

prev
Articolo Successivo

Mondiali Russia 2018, l’Iran è senza scarpini: Nike non può dare la fornitura per via delle sanzioni Usa

next