Migliaia di studenti sono salpati sulla Nave della legalità diretti a Palermo per commemorare Giovanni Falcone e Paolo Borsellino, a 26 anni dal loro assassinio. “Non vediamo più la teatralità e la violenza che l’ha contraddistinta, ma la mafia c’è, opera sottobanco nei settori legati all’economia” dicono. “Falcone e Borsellino ci insegnano che la giustizia va preservata”.

Sostieni ilfattoquotidiano.it: mai come in questo momento abbiamo bisogno di te

In questi tempi difficili e straordinari, è fondamentale garantire un'informazione di qualità. Per noi de ilfattoquotidiano.it gli unici padroni sono i lettori. A differenza di altri, vogliamo offrire un giornalismo aperto a tutti, senza paywall. Il tuo contributo è fondamentale per permetterci di farlo. Diventa anche tu Sostenitore

Grazie, Peter Gomez

ilFattoquotidiano.it
Sostieni adesso Pagamenti disponibili
Articolo Precedente

Mafia, Grasso: “Stragi Falcone e Borsellino hanno ancora lati oscuri. Probabili presenze estranee”

next
Articolo Successivo

‘Ndrangheta, massoneria e l’ex premier libanese: “Uno Stato parallelo dietro le latitanze gemelle di Dell’Utri e Matacena”

next