Un barcone di migranti si è rovesciato nella notte mentre cercava di raggiungere l’isola greca di Lesbo, nel mar Egeo. Nel naufragio, come riporta Anadolu, hanno perso la vita 7 afghani, tra cui 3 bambini. A lanciare l’allarme sono stati alcuni pescatori della zona. Immediato l’intervento in mare della guardia costiera di Ankara, che è riuscita a salvare 13 persone.

Il barcone, come riporta l’agenzia di stampa Anadolu, era partito dalla costa turca di Ayvacik, nella provincia di Canakkale, ed era diretto verso il territorio greco. Le persone a bordo erano tutte di nazionalità afghana, tranne un iraniano. Ancora ignote le cause dell’incidente.

close

Prima di continuare

Se sei qui è evidente che apprezzi il nostro giornalismo. Come sai un numero sempre più grande di persone legge Ilfattoquotidiano.it senza dover pagare nulla. L’abbiamo deciso perché siamo convinti che tutti i cittadini debbano poter ricevere un’informazione libera ed indipendente.

Purtroppo il tipo di giornalismo che cerchiamo di offrirti richiede tempo e molto denaro. I ricavi della pubblicità ci aiutano a pagare tutti i collaboratori necessari per garantire sempre lo standard di informazione che amiamo, ma non sono sufficienti per coprire i costi de ilfattoquotidiano.it.

Se ci leggi e ti piace quello che leggi puoi aiutarci a continuare il nostro lavoro per il prezzo di un cappuccino alla settimana.

Grazie,
Peter Gomez

Articolo Precedente

Aereo scomparso, “il pilota ha eluso deliberatamente i radar”. Rispunta ipotesi suidicio-omicidio per volo MH370

next
Articolo Successivo

Paura in pista, la manovra azzardata del pilota d’aereo: prova a passare dove non c’è spazio. Ecco cosa succede

next