Chi ha voluto il Rosatellum? Il Pd, Forza Italia e la Lega. Cos’è il Rosatellum? Una legge elettorale per tre quarti proporzionale più un blando correttivo maggioritario. Cosa aveva invece proposto il M5S? La legge elettorale tedesca fondamentalmente proporzionale con un appena più accentuato correttivo maggioritario. Tutti dunque tenevano al proporzionale. Ma nessuno aveva badato alle conseguenze tipiche dell’effetto ottico. Il proporzionale è infatti un sistema capace di farti perdere anche se vinci oppure, e peggio, riesce a far credere a tanti di essere maggioranza fin quando non fanno di conto e scoprono di essere minoranza. Per cui, invocati dall’emergenza, al capezzale della legislatura giunge infine un largo schieramento trasversale di sconfitti che, pur di tenerla in vita, guadagnano la maggioranza: il cosiddetto partito del cucù.

Sostieni ilfattoquotidiano.it: se credi nelle nostre battaglie, combatti con noi!

Sostenere ilfattoquotidiano.it vuol dire due cose: permetterci di continuare a pubblicare un giornale online ricco di notizie e approfondimenti, gratuito per tutti. Ma anche essere parte attiva di una comunità e fare la propria parte per portare avanti insieme le battaglie in cui crediamo con idee, testimonianze e partecipazione. Il tuo contributo è fondamentale. Sostieni ora

Grazie, Peter Gomez

ilFattoquotidiano.it
Sostieni adesso Pagamenti disponibili
Articolo Precedente

Milano, le mazzette tra l’anca e l’esofago

next
Articolo Successivo

Luigi Di Maio e l’alleanza tra cromosomi

next