Centinaio dà la sua lettura dell’inversione del calendario deciso da Mattarella: “Secondo me è il segnale che Mattarella ha fretta di chiudere”.  E se il Capo dello Stato affidasse un mandato esplorativo all’ultimo che consulterà, cioè il Presidente del Senato Casellati? “Può darsi sia la volontà del Presidente della Repubblica di capire se si può iniziare a dare qualcuno la possibilità di poter capire se ci sono delle condizioni. E’ ancora presto” commenta Centinaio. Il Senatore leghista poi torna su Di Maio: “L’unica via d’uscita è che Di Maio capisca che il centrodestra è una coalizione con un’unica faccia ed il rapporto tra la Lega e Berlusconi è solido, a meno che Berlusconi non decida di fare altro nella vita, io non vedo incrinatura”. Per il plenipotenziario della Lega Di Maio sbaglia ad aprire sia alla Lega che al Pd: “E’ come tifare Inter e Milan contemporaneamente. A quel punto io tifo per l’arbitro, che non è certo Di Maio. Il colpo di genio per sbloccare la situazione lo deve avere Mattarella” conclude Centinaio.