Bagarre a Coffee Break (La7) tra la giornalista de Il Corriere della Sera, Maria Teresa Meli, e Francesco Storace, direttore de Il Giornale d’Italia. I due si beccano inizialmente perché la firma del Corriere interrompe l’ex presidente della Regione Lazio, il quale ribatte: “Mi piace molto la Meli, che subito dice ‘no’ senza nemmeno capire cosa dico. Guarda che ti twittano contro poi”. “Tanto non fanno altro” – replica la giornalista – “E’ l’attività principale dei grillini”. Il clima deflagra quando Storace loda la flat tax, osteggiata invece da Meli. E tra botta e risposta serrati, a farne le spese è il conduttore Andrea Pancani, che fa suonare il gong due volte per interrompere la polemica. Di fronte all’inutile tentativo, chiede ai due litiganti: “Posso?”. E alla fine, sorridendo, commenta: “Mamma mia, mi state facendo impazzire”

close

Prima di continuare

Se sei qui è evidente che apprezzi il nostro giornalismo. Come sai un numero sempre più grande di persone legge Ilfattoquotidiano.it senza dover pagare nulla. L’abbiamo deciso perché siamo convinti che tutti i cittadini debbano poter ricevere un’informazione libera ed indipendente.

Purtroppo il tipo di giornalismo che cerchiamo di offrirti richiede tempo e molto denaro. I ricavi della pubblicità ci aiutano a pagare tutti i collaboratori necessari per garantire sempre lo standard di informazione che amiamo, ma non sono sufficienti per coprire i costi de ilfattoquotidiano.it.

Se ci leggi e ti piace quello che leggi puoi aiutarci a continuare il nostro lavoro per il prezzo di un cappuccino alla settimana.

Grazie,
Peter Gomez

Sei arrivato fin qui

Se sei qui è evidente che apprezzi il nostro giornalismo. Come sai un numero sempre più grande di persone legge Ilfattoquotidiano.it senza dover pagare nulla. L’abbiamo deciso perché siamo convinti che tutti i cittadini debbano poter ricevere un’informazione libera ed indipendente.

Purtroppo il tipo di giornalismo che cerchiamo di offrirti richiede tempo e molto denaro. I ricavi della pubblicità non sono sufficienti per coprire i costi de ilfattoquotidiano.it e pagare tutti i collaboratori necessari per garantire sempre lo standard di informazione che amiamo.

Se ci leggi e ti piace quello che leggi puoi però aiutarci a continuare il nostro lavoro per il prezzo di un cappuccino alla settimana.

Grazie,
Peter Gomez

Diventa Sostenitore
Articolo Precedente

Elezioni, voti pro tempore e il rischio di montarsi la testa

prev
Articolo Successivo

Elezioni, Briatore: “Berlusconi ha fatto il bene del Paese. Flat tax? Ingiusta. Reddito cittadinanza? Assistenza al Sud”

next