Un deposito di plastica in fiamme, una colonna di fumo visibile a chilometri di distanza, sedici squadre di vigili del fuoco a lavoro. E danni ambientali da verificare. È allarme a Pianezza, nel Torinese, per un rogo all’interno di una ditta di materie plastiche, in un’area di circa 5mila metri quadrati nell’area della Omnia Recuperi.

I vigili sono stati allertati intorno alle 4.30 e l’incendio si è rapidamente allargato, avvolgendo gran parte del piazzale su retro della della ditta. Ancora da chiarire che cosa abbia innescato l’incendio, che ha provocato una colonna di fumo altissima e visibile anche da molti chilometri di distanza. Non ci sono state persone ferite o intossicate dal fumo, dato che l’incendio si è sprigionato in piena notte, quando l’impianto era deserto.

Ma l’aria in zona è fortemente impregnata di fumo e l’Arpa Piemonte dovrà stabilire se ci siano problemi dal punto di vista ambientale monitorando la situazione. Non è stato però l’unico incendio capitato nel Torinese la scorsa notte. I vigili del fuoco, prima del fatto avvenuto a Pianezza, sono dovuti intervenire nel deposito dell’Amiat a Collegno, in via Venaria. A prendere fuoco, alcuni rifiuti in attesa di essere smaltiti anche qui per cause in corso di accertamento.

Sostieni ilfattoquotidiano.it: mai come in questo momento abbiamo bisogno di te.

In queste settimane di pandemia noi giornalisti, se facciamo con coscienza il nostro lavoro, svolgiamo un servizio pubblico. Anche per questo ogni giorno qui a ilfattoquotidiano.it siamo orgogliosi di offrire gratuitamente a tutti i cittadini centinaia di nuovi contenuti: notizie, approfondimenti esclusivi, interviste agli esperti, inchieste, video e tanto altro. Tutto questo lavoro però ha un grande costo economico. La pubblicità, in un periodo in cui l'economia è ferma, offre dei ricavi limitati. Non in linea con il boom di accessi. Per questo chiedo a chi legge queste righe di sostenerci. Di darci un contributo minimo, pari al prezzo di un cappuccino alla settimana, fondamentale per il nostro lavoro.
Diventate utenti sostenitori cliccando qui.
Grazie Peter Gomez

ilFattoquotidiano.it
Sostieni adesso Pagamenti disponibili
Articolo Precedente

Domenica delle Palme, Papa Francesco: “Giovani non fatevi manipolare e anestetizzare. Non restate zitti, gridate”

next
Articolo Successivo

Migranti “chez Jesus”, i respinti dalla Francia nella chiesa occupata. Il parrocchiano: “Son venuti a sciare?”

next