Scalfari dice che devo chiedere scusa e rientrare nel partito? Non chiedo scusa e non ritorno sui miei passi. Sono altri che devono scusarsi, e cioè quelli che non hanno voluto vedere il problema nel centrosinistra. E non mi riferisco solo ai politici“. Sono le parole di Pier Luigi Bersani, rieletto come deputato tra le fila di Liberi e Uguali, rispondendo a una dichiarazione di Eugenio Scalfari. Ospite di Dimartedì (La7), l’ex segretario del Pd analizza la sconfitta elettorale del centrosinistra: “Messe così queste forze politiche andavano dritte contro un muro, il dramma è che non siamo nemmeno riusciti a discuterne. Tutte queste cose erano evidenti tre anni fa. Un milione e 100mila elettori ci hanno votato: non ci sarà mica ancora qualche microcefalo della politica che pensa che quelle persone avrebbero votato il Pd? Noi quei voti li abbiamo tolti via dal M5s e dalla Lega”. Poi si sofferma sul M5s: “Sono tre o quattro anni che dico che i 5 Stelle hanno appaltato tante nostre istanze. Dal 2013 sento questa cosa qua. Questa continua demonizzazione dei 5 Stelle gli ha tirato la volata. Bisogna essere equilibrati nel giudizio. Sento che tanto popolo del centrosinistra ha votato M5s. E parlo di popolo, lo sottolineo. Ma è anche vero che tanto popolo ha votato la Lega“. E aggiunge: “Ho sentito Scalfari dire che Lega e M5s si metteranno d’accordo per un governo. Io sconsiglierei ai 5 Stelle di mettersi in quella strada, perché la mucca nel corridoio è la destra nel mondo e anche in Italia. I 5 Stelle hanno ancora un punto che dovrà essere superato, altrimenti non so quale disastro potrebbe accadere: siete in Parlamento, avete il 33%, ma volete dirci cosa pensate della democrazia rappresentativa? Nella nostra Costituzione non c’è la democrazia diretta” – continua – “Quindi, in una democrazia parlamentare, se sei il primo partito ma non hai il 50%, non puoi permetterti di dire: ‘Venite tutti e bussate da noi’. No, tu devi dire cosa vuoi fare. Tu, M5S, non sei il sole intorno al quale girano i pianeti. Il sole è il Parlamento. A me interessa moltissimo che risolvano quel problema e non lo dico in inimicizia”

close

Prima di continuare

Se sei qui è evidente che apprezzi il nostro giornalismo. Come sai un numero sempre più grande di persone legge Ilfattoquotidiano.it senza dover pagare nulla. L’abbiamo deciso perché siamo convinti che tutti i cittadini debbano poter ricevere un’informazione libera ed indipendente.

Purtroppo il tipo di giornalismo che cerchiamo di offrirti richiede tempo e molto denaro. I ricavi della pubblicità ci aiutano a pagare tutti i collaboratori necessari per garantire sempre lo standard di informazione che amiamo, ma non sono sufficienti per coprire i costi de ilfattoquotidiano.it.

Se ci leggi e ti piace quello che leggi puoi aiutarci a continuare il nostro lavoro per il prezzo di un cappuccino alla settimana.

Grazie,
Peter Gomez

Sei arrivato fin qui

Se sei qui è evidente che apprezzi il nostro giornalismo. Come sai un numero sempre più grande di persone legge Ilfattoquotidiano.it senza dover pagare nulla. L’abbiamo deciso perché siamo convinti che tutti i cittadini debbano poter ricevere un’informazione libera ed indipendente.

Purtroppo il tipo di giornalismo che cerchiamo di offrirti richiede tempo e molto denaro. I ricavi della pubblicità non sono sufficienti per coprire i costi de ilfattoquotidiano.it e pagare tutti i collaboratori necessari per garantire sempre lo standard di informazione che amiamo.

Se ci leggi e ti piace quello che leggi puoi però aiutarci a continuare il nostro lavoro per il prezzo di un cappuccino alla settimana.

Grazie,
Peter Gomez

Diventa Sostenitore
Articolo Precedente

Elezioni, il quadro definitivo degli eletti dopo 16 giorni: un errore in Calabria scatena l’effetto domino in 4 Regioni

prev
Articolo Successivo

Elezioni, Marescotti vs Migliore: “Sono di sinistra, ho votato M5s per rovesciare il tavolo. Voi del Pd andate via, per favore”

next