Dall’incontro tra il centro stile europeo Hyundai e lo IED di Torino, che per l’occasione ha messo al lavoro i suoi studenti del Master in Transportation Design non poteva che nascere qualcosa di originale. Parliamo della concept Kite, presentata sugli stand del salone di Ginevra che proprio l’8 marzo ha aperto le porte al pubblico. Rivisitazione in chiave futuristica delle classiche dune-buggy, la Kite all’occorrenza si trasforma pure in moto d’acqua. Lunga 3 metri e 75 cm, due posti e niente intorno, nel senso che come potete vedere nella gallery fotografica non ci sono portiere, finestrini e tetto: nessuna barriera, insomma, a impedire la sua duplice vocazione, stradale e acquatica. Ovviamente un mezzo così “vicino” alla natura non poteva essere che elettrico: quattro propulsori brushless in ognuna delle ruote e un sistema a turbina jet per i tragitti sull’acqua. Ma anche la possibilità di controllare le funzioni della vettura attraverso il proprio smartphone personale. Tutto molto divertente, ove mai decidessero di realizzarla e metterla in vendita.

Sostieni ilfattoquotidiano.it: mai come in questo momento abbiamo bisogno di te

In questi tempi difficili e straordinari, è fondamentale garantire un'informazione di qualità. Per noi de ilfattoquotidiano.it gli unici padroni sono i lettori. A differenza di altri, vogliamo offrire un giornalismo aperto a tutti, senza paywall. Il tuo contributo è fondamentale per permetterci di farlo. Diventa anche tu Sostenitore

Grazie, Peter Gomez

ilFattoquotidiano.it
Sostieni adesso Pagamenti disponibili
Articolo Precedente

Renault Ez-Go, il car sharing robot sbarca al salone di Ginevra – FOTO

next
Articolo Successivo

Subaru Viziv Tourer Concept, il futuro della wagon sportiva – FOTO

next