“Faccio il tifo per Matteo Salvini e per il centrodestra al governo del paese: c’è un accordo tra le forze della coalizione ed è giusto che questo venga rispettato. Non sono preoccupato per il Nord, ma sicuramente c’è un’Italia spaccata nel voto ed è giusto che la Lega risponda al proprio elettorato: l’autonomia e il federalismo sono al centro dell’agenda del centrodestra, quindi auspico che il prossimo governo perori questa causa. Il mio futuro? Non è più tempo per me, ma continuerò a fare politica perché è una passione: ho tanti progetti davanti a me”. Così Roberto Maroni a Milano dopo un incontro con il segretario della Lega, Matteo Salvini, e il neogovernatore Attilio Fontana

Il Fatto di Domani - Ogni sera il punto della giornata con le notizie più importanti pubblicate sul Fatto.

ISCRIVITI

Sostieni ilfattoquotidiano.it: mai come in questo momento abbiamo bisogno di te.

In queste settimane di pandemia noi giornalisti, se facciamo con coscienza il nostro lavoro, svolgiamo un servizio pubblico. Anche per questo ogni giorno qui a ilfattoquotidiano.it siamo orgogliosi di offrire gratuitamente a tutti i cittadini centinaia di nuovi contenuti: notizie, approfondimenti esclusivi, interviste agli esperti, inchieste, video e tanto altro. Tutto questo lavoro però ha un grande costo economico. La pubblicità, in un periodo in cui l'economia è ferma, offre dei ricavi limitati. Non in linea con il boom di accessi. Per questo chiedo a chi legge queste righe di sostenerci. Di darci un contributo minimo, pari al prezzo di un cappuccino alla settimana, fondamentale per il nostro lavoro.
Diventate utenti sostenitori cliccando qui.
Grazie Peter Gomez

ilFattoquotidiano.it
Sostieni adesso Pagamenti disponibili

SALVIMAIO

di Andrea Scanzi 12€ Acquista
Articolo Precedente

Ha ragione Renzi: il Pd ha perso e deve stare all’opposizione

next
Articolo Successivo

Elezioni, Zagrebelski: “Legge elettorale fatta per non formare governo. Vittoria M5s e Lega? Colpo contro l’oligarchia”

next