La Polizia di Ragusa ha arrestato P.L., vittoriese di 46 anni, accusato di stalkeraggio nei confronti della ex moglie, in un crescendo di intimidazioni e minacce arrivate sino all’incendio dell’auto del nuovo compagno della donna. La coppia si era inutilmente trasferita da Vittoria a Ragusa finchè, qualche settimana fa, gli agenti hanno deciso di andare a fondo sulla natura dell’incendio di due auto in una via cittadina, immortalato dalle immagini di una telecamera di videosorveglianza: il proprietario di una delle vetture era il nuovo compagno della donna il quale, dopo aver ipotizzato un rogo accidentale, ha fornito un collegamento con le possibili cause reali; il tutto successivamente confermato dalla stessa donna. Quindi, al termine di un’indagine rapidissima, la Polizia è riuscita a identificare il presunto autore dell’incendio, a raccogliere un esauriente numero di prove a suo carico ed a notificargli in un secondo momento la misura degli arresti domiciliari

close

Prima di continuare

Se sei qui è evidente che apprezzi il nostro giornalismo. Come sai un numero sempre più grande di persone legge Ilfattoquotidiano.it senza dover pagare nulla. L’abbiamo deciso perché siamo convinti che tutti i cittadini debbano poter ricevere un’informazione libera ed indipendente.

Purtroppo il tipo di giornalismo che cerchiamo di offrirti richiede tempo e molto denaro. I ricavi della pubblicità ci aiutano a pagare tutti i collaboratori necessari per garantire sempre lo standard di informazione che amiamo, ma non sono sufficienti per coprire i costi de ilfattoquotidiano.it.

Se ci leggi e ti piace quello che leggi puoi aiutarci a continuare il nostro lavoro per il prezzo di un cappuccino alla settimana.

Grazie,
Peter Gomez

Articolo Precedente

Palermo, due fermi per l’aggressione al responsabile di Forza Nuova: sono accusati di tentato omicidio

next
Articolo Successivo

Bari, presunto pedofilo picchiato in diretta Facebook. Attirato in casa del minore, trova i familiari

next