La giunta di Vicenza presenterà al consiglio comunale una proposta di deliberazione del nuovo regolamento per l’applicazione del canone occupazione spazi e aree pubbliche. In questo disegno, il sindaco, Achille Variati, ha promosso l’antifascismo della sua città con un comunicato che verrà inserito nella delibera: “Dichiara di riconoscersi nei principi fondamentali della Costituzione Italiana e dello Statuto comunale e ripudia il fascismo la cui riorganizzazione è vietata, sotto qualsiasi forma, dall’ordinamento giuridico”. Chiunque chiederà al comune uno spazio pubblico, dovrà essere sottoscritto. Fanno eccezione i pubblici esercizi e le attività cantieristiche.

Variati ha così commentato: “La dichiarazione non dice nulla di nuovo rispetto a quanto è già presente nella Costituzione Italiana e nello Statuto del nostro Comune  e dovrebbe appartenere al pensiero di tutti, indipendentemente dai programmi politici”. Ha espresso anche la sua preoccupazione riguardo al “diffondersi di movimenti che si ispirano al fascismo che tanto male ha fatto nella nostra storia” e ha infine ricordato l’impegno antifascista della città: “Mi sembra opportuno che Vicenza, medaglia d’oro per la Resistenza oltre che per il Risorgimento, ribadisca quanto dovrebbe già essere nel DNA di tutti”. Sull’argomento anche i consiglieri comunali Giacomo Possamai e Sandro Pupillo avevano presentato una mozione.

Sostieni ilfattoquotidiano.it: mai come in questo momento abbiamo bisogno di te.

In queste settimane di pandemia noi giornalisti, se facciamo con coscienza il nostro lavoro, svolgiamo un servizio pubblico. Anche per questo ogni giorno qui a ilfattoquotidiano.it siamo orgogliosi di offrire gratuitamente a tutti i cittadini centinaia di nuovi contenuti: notizie, approfondimenti esclusivi, interviste agli esperti, inchieste, video e tanto altro. Tutto questo lavoro però ha un grande costo economico. La pubblicità, in un periodo in cui l'economia è ferma, offre dei ricavi limitati. Non in linea con il boom di accessi. Per questo chiedo a chi legge queste righe di sostenerci. Di darci un contributo minimo, pari al prezzo di un cappuccino alla settimana, fondamentale per il nostro lavoro.
Diventate utenti sostenitori cliccando qui.
Grazie Peter Gomez

ilFattoquotidiano.it
Sostieni adesso Pagamenti disponibili
Articolo Precedente

Pd, in Alto Adige dem spaccati sulla candidatura della Boschi: 14 esponenti della minoranza lasciano il partito

next
Articolo Successivo

Berlusconi, show tra i giovani di Forza Italia che lo acclamano: “Ne so una su Di Maio… ma non posso raccontarla”

next