A Napoli scene di guerriglia urbana tra i centri sociali, che protestavano contro il comizio di Casapound e le forze dell’ordine. Blindatissima l’area dell’Hotel in cui il leader di Casapound Simone Di Stefano ha tenuto il comizio. I manifestanti hanno provato ad aggirare il blocco della polizia e sono stati caricati. Alla fine 20 attivisti sono stati fermati e portati in Questura.

Sostieni ilfattoquotidiano.it: il tuo contributo è fondamentale

Il tuo sostegno ci aiuta a garantire la nostra indipendenza e ci permette di continuare a produrre un giornalismo online di qualità e aperto a tutti, senza paywall. Il tuo contributo è fondamentale per il nostro futuro.
Diventa anche tu Sostenitore

Grazie, Peter Gomez

ilFattoquotidiano.it
Sostieni adesso Pagamenti disponibili
Articolo Precedente

Napoli, guerriglia urbana tra corteo anti-Casapound e le forze dell’ordine. Due feriti

next
Articolo Successivo

Capodanno cinese 2018, a Milano la Cina è vicina e in via Paolo Sarpi va in scena la parata per l’anno del cane fra draghi e lanterne

next