“Fare manifestazioni di estrema sinistra il giorno del ricordo delle Foibe, il 10 febbraio, laddove da dieci anni siamo in piazza per ricordare le vittime, è soffiare sul fuoco. Il ministro dovrebbe avere più accortezza per cercare di evitare qualsiasi scontro fisico”. Lo ha detto Simone Di Stefano candidato premier di Casapound, in una conferenza stampa alla Camera, a proposito delle manifestazioni antifasciste previste per domani in molte città, a cominciare da Macerata. “Non è il momento di andare a fare cortei in Italia”, dice

Sostieni ilfattoquotidiano.it: mai come in questo momento abbiamo bisogno di te.

In queste settimane di pandemia noi giornalisti, se facciamo con coscienza il nostro lavoro, svolgiamo un servizio pubblico. Anche per questo ogni giorno qui a ilfattoquotidiano.it siamo orgogliosi di offrire gratuitamente a tutti i cittadini centinaia di nuovi contenuti: notizie, approfondimenti esclusivi, interviste agli esperti, inchieste, video e tanto altro. Tutto questo lavoro però ha un grande costo economico. La pubblicità, in un periodo in cui l'economia è ferma, offre dei ricavi limitati. Non in linea con il boom di accessi. Per questo chiedo a chi legge queste righe di sostenerci. Di darci un contributo minimo, pari al prezzo di un cappuccino alla settimana, fondamentale per il nostro lavoro.
Diventate utenti sostenitori cliccando qui.
Grazie Peter Gomez

ilFattoquotidiano.it
Sostieni adesso Pagamenti disponibili
Articolo Precedente

Macerata, Mauro (Huffington Post) vs Marattin: “Pd? Non aderire alla manifestazione antifascista è surreale”

next