“Ricevo oggi, anche da persone che magari avrebbero avuto ragione di avercela con me, attestazioni di solidarietà proprio per gli attacchi. Non credo si sia mai dato il caso di un personalismo portato a questi estremi per una legge”. Con queste parole l’ex ministra Elsa Fornero ha riposto a chi le chiedeva un giudizio sull’acuirsi delle critiche nei confronti della legge di riforma delle pensioni che porta il suo nome. “Quindi ci sono chiari segni di cinismo e anche di vigliaccheria. E la vigliaccheria in certi ambienti politici è una dimensione molto frequente”.

Sostieni ilfattoquotidiano.it: il tuo contributo è fondamentale

Il tuo sostegno ci aiuta a garantire la nostra indipendenza e ci permette di continuare a produrre un giornalismo online di qualità e aperto a tutti, senza paywall. Il tuo contributo è fondamentale per il nostro futuro.
Diventa anche tu Sostenitore

Grazie, Peter Gomez

ilFattoquotidiano.it
Sostieni adesso Pagamenti disponibili
Articolo Precedente

Sanremo 2018, Crozza diventa Sting. L’imitazione è esilarante: “Ma cosa ha cantato? Io ho capito questo…”

next
Articolo Successivo

Sanremo, la doppia gaffe della Rai: dopo lo scempio del Volo premio alla memoria di Endrigo. Ma si dimenticano di invitare la figlia Claudia

next