Poco dopo mezzanotte, Largo Febo, Roma. A pochi passi da Piazza Navona, nel pieno centro della capitale, si sniffa in compagnia, all’aperto. Una volta ci si nascondeva, roba vecchia: oggi lo si fa senza curarsi dei passanti (e di chi abita lì…). Prima si preparano le righe di cocaina sul cellulare, poi i turni con la banconota arrotolata, infine la sigaretta che chiude il rito.

close

Prima di continuare

Se sei qui è evidente che apprezzi il nostro giornalismo. Come sai un numero sempre più grande di persone legge Ilfattoquotidiano.it senza dover pagare nulla. L’abbiamo deciso perché siamo convinti che tutti i cittadini debbano poter ricevere un’informazione libera ed indipendente.

Purtroppo il tipo di giornalismo che cerchiamo di offrirti richiede tempo e molto denaro. I ricavi della pubblicità ci aiutano a pagare tutti i collaboratori necessari per garantire sempre lo standard di informazione che amiamo, ma non sono sufficienti per coprire i costi de ilfattoquotidiano.it.

Se ci leggi e ti piace quello che leggi puoi aiutarci a continuare il nostro lavoro per il prezzo di un cappuccino alla settimana.

Grazie,
Peter Gomez

Articolo Precedente

Roma, non portateci via i ragazzi del cinema America!

prev
Articolo Successivo

Milano, gli antifascisti censurano la conferenza di de Benoist

next