Fontana e Salvini si devono scusare con gli italiani, perché le loro sparate fanno il giro del mondo. E gli italiani non meritano questo, non meritano di essere noti per le sparate razziste“. Sono le parole della presidente della Camera, Laura Boldrini, ospite de L’Aria che Tira (La7). L’esponente di Liberi e Uguali continua: “Chi parla di razza è razzista e non capisce neanche come è stata usata la parola ‘razza’ nella nostra Costituzione, il che è ancora più grave. Chiedano scusa agli italiani, che invece sono un popolo molto diverso da come loro lo rendono noto attraverso queste aberranti considerazioni“. La deputata si esprime anche sulle fake news a suo danno: “Hanno inventato di tutto sui miei familiari, dicendo che sono stati assunti tutti nelle istituzioni. Lo ha fatto persino un senatore della Lega, Gian Marco Centinaio: ha inventato una bufala su mio fratello Andrea, che sarebbe stato assunto come coordinatore regionale e guadagnerebbe 47mila euro al mese”. “Si è scusato, credo”, commenta la conduttrice Myrta Merlino. “No” – risponde Boldrini – “anzi ci sono state centinaia di messaggi di odio contro di me e contro la mia famiglia. E io l’ho denunciato, perché bisogna assumersi le proprie responsabilità. Chi è pagato per fare il senatore deve occuparsi della collettività, non fare bufale ai danni degli altri. E’ una cosa vergognosa. Dietro le fake news, ci sono quasi sempre un’agenda politica e un guadagno. Quelli che imbrogliano fanno soldi sulle spalle di chi viene delegittimato. Quindi, è un sistema perverso”