In un’epoca in cui tutto in auto si digitalizza, le care vecchie targhe non saranno da meno. Al salone di Detroit, in corso di svolgimento per gli addetti ai lavori e aperto al pubblico dal 20 al 28 gennaio, l’azienda Reviver Auto ha presentato la “RPlate Pro”: una targa digitale, per l’appunto, che nel corso dell’anno andrà ad equipaggiare 100 mila veicoli in California. Che con ogni probabilità aumenteranno negli Usa visto che anche Texas, Florida e Arizona hanno già chiesto il permesso di utilizzare questa tecnologia. Molto semplice in realtà: al posto della normale placca metallica, è un display a mostrare la sigla identificativa della vettura. Un display che, alla bisogna, può essere connesso allo smartphone del proprietario, il quale da lì può effettuare tutte le operazioni relative al proprio veicolo (pagamento di multe o tasse di circolazione, etc.). Sarà anche possibile visualizzare messaggi pubblicitari (a ruote ferme) quando la vettura deve ancora uscire dal concessionario o se fa parte di una flotta aziendale. Ma la targa “connessa” potrebbe anche rivelarsi un’arma a doppio taglio, visto che sarà in grado anche di segnalare alle autorità eventuali violazioni del codice della strada.

close

Prima di continuare

Se sei qui è evidente che apprezzi il nostro giornalismo. Come sai un numero sempre più grande di persone legge Ilfattoquotidiano.it senza dover pagare nulla. L’abbiamo deciso perché siamo convinti che tutti i cittadini debbano poter ricevere un’informazione libera ed indipendente.

Purtroppo il tipo di giornalismo che cerchiamo di offrirti richiede tempo e molto denaro. I ricavi della pubblicità ci aiutano a pagare tutti i collaboratori necessari per garantire sempre lo standard di informazione che amiamo, ma non sono sufficienti per coprire i costi de ilfattoquotidiano.it.

Se ci leggi e ti piace quello che leggi puoi aiutarci a continuare il nostro lavoro per il prezzo di un cappuccino alla settimana.

Grazie,
Peter Gomez

Articolo Precedente

Detroit 2018, Ford omaggia Steve McQueen con una versione speciale della Mustang: la “Bullitt” – FOTO

prev
Articolo Successivo

Audi ed Enel, insieme a Cortina D’Ampezzo per la mobilità elettrica

next