Quello di Cortina D’Ampezzo, dopo essere stato “adottato” da Audi per tenere a battesimo il suo primo sport utility completamente elettrico E-Tron (che debutterà il prossimo ottobre) e più in generale come partner, sarà uno dei primi comuni ad avere colonnine di ricarica pubbliche per auto a batteria, installate direttamente su suolo comunale. L’operazione è stata possibile grazie all’intesa tra la casa dei Quattro Anelli e l’Enel, che oltre all’installazione dei suddetti punti di ricarica si occuperà anche del potenziamento della rete lungo tutte le principali arterie italiane: “il nostro piano prevede di installare 14 mila colonnine entro il 2022, di cui le prime 2.500 già quest’anno, su suolo nazionale”, ha dichiarato il responsabile di Enel X Francesco Venturini. Musica per le orecchie di Fabrizio Longo, direttore generale di Audi, che ha ricordato come la casa di Ingolstadt preveda il “debutto di ben 20 modelli a batteria nei prossimi sette anni“. Il sodalizio Audi-Enel, nondimeno, si pone un obiettivo ambizioso: l’elettrificazione della mobilità urbana di Cortina in vista dei Campionati Mondiali di Sci Alpino che si terranno nel 2021.

Sostieni ilfattoquotidiano.it:
portiamo avanti insieme le battaglie in cui crediamo!

Sostenere ilfattoquotidiano.it significa permetterci di continuare a pubblicare un giornale online ricco di notizie e approfondimenti.

Ma anche essere parte attiva di una comunità con idee, testimonianze e partecipazione. Sostienici ora.


Grazie Peter Gomez

Sostienici ora Pagamenti disponibili
Articolo Precedente

California, arrivano le targhe digitali su 100 mila veicoli

next
Articolo Successivo

Fomm Concept One, la semi-anfibia elettrica giapponese anti-tsunami – FOTO

next