“Hanno detto a me per anni che eterodiretto da Grillo: ma è Renzi che è eterodiretto da De Benedetti, che del resto ha avuto sempre la tessera numero uno del Pd“. Così Luigi Di Maio intervistato da Luca Telese e Oscar Giannino a Radio24. Il candidato premier del Movimento 5 stelle ha poi risposto alle domande sul caos parlamentarie: “Ogni volta che il M5s fa le parlamentarie leggo sui giornali caos, incapacità, quando i partiti fanno le primarie e si comprano le tessere non lo scrive nessuno. Non è vero che il sistema è andato in tilt. Abbiamo fatto una selezione ferrea di chi si poteva candidare, prima ci dicevano che facevano entrare di tutto, ora che escludiamo la gente”. E poi continua: “Hanno partecipato diecimila candidati tra cui chi non aveva i requisiti. Abbiamo scelto in maniera partecipata, gli altri partiti come stanno facendo le liste bloccate?”. “Noi abbiamo migliorato il meccanismo – risponde – abbiamo messo un nuovo statuto, escluso gli urlatori seriali sul web, fatto delle regole ancora più ferree”.

close

Prima di continuare

Se sei qui è evidente che apprezzi il nostro giornalismo. Come sai un numero sempre più grande di persone legge Ilfattoquotidiano.it senza dover pagare nulla. L’abbiamo deciso perché siamo convinti che tutti i cittadini debbano poter ricevere un’informazione libera ed indipendente.

Purtroppo il tipo di giornalismo che cerchiamo di offrirti richiede tempo e molto denaro. I ricavi della pubblicità ci aiutano a pagare tutti i collaboratori necessari per garantire sempre lo standard di informazione che amiamo, ma non sono sufficienti per coprire i costi de ilfattoquotidiano.it.

Se ci leggi e ti piace quello che leggi puoi aiutarci a continuare il nostro lavoro per il prezzo di un cappuccino alla settimana.

Grazie,
Peter Gomez

Articolo Precedente

Elezioni, Berlusconi: “Se vinciamo Salvini ministro dell’Interno. Ho nome autorevolissimo come premier”

prev
Articolo Successivo

A sinistra c’è Potere al Popolo. E non vuole alleanze: “LeU? Corteggia il Pd. M5S ambiguo”. Ma aspetta De Magistris

next