“Hanno detto a me per anni che eterodiretto da Grillo: ma è Renzi che è eterodiretto da De Benedetti, che del resto ha avuto sempre la tessera numero uno del Pd“. Così Luigi Di Maio intervistato da Luca Telese e Oscar Giannino a Radio24. Il candidato premier del Movimento 5 stelle ha poi risposto alle domande sul caos parlamentarie: “Ogni volta che il M5s fa le parlamentarie leggo sui giornali caos, incapacità, quando i partiti fanno le primarie e si comprano le tessere non lo scrive nessuno. Non è vero che il sistema è andato in tilt. Abbiamo fatto una selezione ferrea di chi si poteva candidare, prima ci dicevano che facevano entrare di tutto, ora che escludiamo la gente”. E poi continua: “Hanno partecipato diecimila candidati tra cui chi non aveva i requisiti. Abbiamo scelto in maniera partecipata, gli altri partiti come stanno facendo le liste bloccate?”. “Noi abbiamo migliorato il meccanismo – risponde – abbiamo messo un nuovo statuto, escluso gli urlatori seriali sul web, fatto delle regole ancora più ferree”.