“In base alla regola dei due mandati direi di no”. Così la sindaca di Roma Virginia Raggi a margine di una conferenza risponde a chi le chiede se intende ricandidarsi a sindaco dopo la fine di questo mandato. Di recente è scoppiato il caso di Fabio Fucci, sindaco di Pomezia, entrato in rotta con il M5S proprio perché si vuole ricandidare, ma il primo mandato lo aveva già fatto come consigliere d’opposizione, così come la Raggi. “La regola è chiara e ce la siamo data”, argomenta Raggi, che a un giornalista che le sottolinea come servano due mandati per completare l’opera di un sindaco risponde: “Intanto direi che arrivare viva alla fine di questo mandato sarà un grandissimo successo”.

Sostieni ilfattoquotidiano.it: mai come in questo momento abbiamo bisogno di te.

In queste settimane di pandemia noi giornalisti, se facciamo con coscienza il nostro lavoro, svolgiamo un servizio pubblico. Anche per questo ogni giorno qui a ilfattoquotidiano.it siamo orgogliosi di offrire gratuitamente a tutti i cittadini centinaia di nuovi contenuti: notizie, approfondimenti esclusivi, interviste agli esperti, inchieste, video e tanto altro. Tutto questo lavoro però ha un grande costo economico. La pubblicità, in un periodo in cui l'economia è ferma, offre dei ricavi limitati. Non in linea con il boom di accessi. Per questo chiedo a chi legge queste righe di sostenerci. Di darci un contributo minimo, pari al prezzo di un cappuccino alla settimana, fondamentale per il nostro lavoro.
Diventate utenti sostenitori cliccando qui.
Grazie Peter Gomez

ilFattoquotidiano.it
Sostieni adesso Pagamenti disponibili

I nuovi Re di Roma

di Il Fatto Quotidiano 6.50€ Acquista
Articolo Precedente

“Noi con l’Italia”, ecco la quarta gamba del centrodestra. Ex FI, leghisti espulsi e alfaniani pentiti: “Rinasce l’amore per Berlusconi”

next
Articolo Successivo

Banche, Renzi: “Visco lo conferma, mai pressioni o insistenze”. Di Maio: “Non è vero, ha detto che il governo interferì”

next