“Potrei essere perfino essere candidato. Potrei non deludere questa attesa, se è così importante per il centro-sinistra”. Così il Presidente del Consiglio, Paolo Gentiloni, rispondendo alle domande dei giornalisti nella conferenza stampa a conclusione del Consiglio europeo a Bruxelles. E sulla ipotesi di una lista a suo nome risponde: “Non mi pare realistico, la mia somiglianza con Dini è scarsa. Faccio parte di un partito e sono prestato in questo momento a svolgere il suolo che svolgo”. Su Maria Elena Boschi: “Non mi permetto di dare giudizi sulla commissione, mi auguro che le prossime settimane non siano dominate da bisticci sulle banche. Non sono il giudice del valore aggiunto o meno (della candidatura della Boschi, ndr). Penso che Maria Elena abbia chiarito tutto quello che doveva chiarire, sarà candidata del Pd e mi auguro che abbia grande successo. Penso che il mio dovere sia portare avanti la missione di questo Governo, poi ci sono le elezioni e io mi auguro che le vinca il centro-sinistra”

Sostieni ilfattoquotidiano.it: mai come in questo momento abbiamo bisogno di te

In questi tempi difficili e straordinari, è fondamentale garantire un'informazione di qualità. Per noi de ilfattoquotidiano.it gli unici padroni sono i lettori. A differenza di altri, vogliamo offrire un giornalismo aperto a tutti, senza paywall. Il tuo contributo è fondamentale per permetterci di farlo. Diventa anche tu Sostenitore

Grazie, Peter Gomez

ilFattoquotidiano.it
Sostieni adesso Pagamenti disponibili
Articolo Precedente

Etruria, Consoli (ex Veneto Banca): “Incontro anche con Boschi ma non proferì parola”

next
Articolo Successivo

Boschi, sempre peggio. Consoli: “Presente all’incontro Etruria-Veneto Banca”. E parla delle telefonate col padre

next