Secondo match a Dimartedì (La7) tra il giornalista de Il Fatto Quotidiano, Andrea Scanzi, e il deputato Pd Ettore Rosato sulla vicenda di Banca Etruria e sul caso Boschi. Scanzi cita la telefonata intercettata del 3 febbraio 2015, tra il dg di Veneto Banca, Consoli, e il papà dell’ex ministro, all’epoca vice di Etruria. “Almeno questo spero che lei lo sappia, onorevole Rosato” – osserva Scanzi – “altrimenti è venuto qui a giocare a carte“. Scanzi, a riprova del coinvolgimento di Maria Elena Boschi nelle vicende della banca, menziona il libro di Ferruccio de Bortoli, Poteri forti (o quasi): “Ora Rosato mi risponderà che la Boschi ha chiesto i danni. Ne ha tutto il diritto. Ma io mi domando: perché de Bortoli, che non è esattamente un rivoluzionario che odia Renzi e che sta sulle barricate, dice che la Boschi ha bussato alla porte dell’ex ad di Unicredit, Ghizzoni, e gli ha chiesto aiuto?”. “La Boschi è figlia di suo padre” – replica Rosato – “E suo padre, se è responsabile di qualsiasi reato, deve risponderne personalmente. La Boschi è venuta in Parlamento in modo molto forte, solido e leale, dicendo tutto quello che doveva dire. Le ricostruzioni dei giornalisti sono rispettabili, ma si tratta di giornali che hanno un oggetto sociale: la guerra al Pd“. “Addirittura?”, chiede, ridendo, Scanzi. “Sì” – risponde Rosato – “Il suo giornale ha questo obiettivo”. “Ma quante cose scopro” – scherza il giornalista – “Bisogna vedersi più spesso, Rosato. Quindi, io mi sveglio la mattina e la mia ragion d’essere è attaccare Renzi. Chiamo al telefono Travaglio e gli dico: ‘Dai, ammazziamo Renzi e attacchiamo Rosato’“. Il capogruppo dem alla Camera, poi, puntualizza che i suoi datori di lavoro sono gli italiani. “Poveri italiani, Rosato” – commenta Scanzi – “Sono messi davvero male”. La polemica tra il giornalista e il politico si infiamma nuovamente quando Scanzi ribadisce che la vicenda Boschi è un esempio di conflitto d’interessi e ricorda che una legge in merito non è mai stata fatta dal centrosinistra in 20 anni. E Rosato accusa, indicando il giornalista: “Al M5S e a questa campagna denigratoria non interessa nulla dei risparmiatori. A loro importa solo la Boschi”. “Ma lei come si permette di dire che non mi interessa nulla dei risparmiatori?” – ribatte Scanzi – “Con chi pensa di parlare? Crede che tutti gli italiani siano imbecilli? Io sono aretino e conosco benissimo le vicende dalla Banca Etruria. La verità è che a lei interessa difendere la Boschi, perché senza di lei non sarebbe assolutamente niente”

Sostieni ilfattoquotidiano.it:
portiamo avanti insieme le battaglie in cui crediamo!

Sostenere ilfattoquotidiano.it significa permetterci di continuare a pubblicare un giornale online ricco di notizie e approfondimenti.

Ma anche essere parte attiva di una comunità con idee, testimonianze e partecipazione. Sostienici ora.


Grazie Peter Gomez

Sostienici ora Pagamenti disponibili
Articolo Precedente

Elezioni, Scanzi vs Rosato: “Grazie per aver creato una legge peggio del Porcellum. Sarà un piacere votare inutilmente”

next
Articolo Successivo

Renzusconi, Scanzi: “Renzi e Berlusconi? Tanti punti politici in comune, da abolizione art.18 alla scuola”

next