Legge sui vitalizi? Sul piano costituzionale, la proposta del M5S è più corretta della legge di quel buffone di Richetti“. Sono le parole del segretario nazionale di Rivoluzione Cristiana, Gianfranco Rotondi, ospite de L’Aria che Tira (La7). “La cosa bella è che il Pd agisce sui suoi nemici interni” – continua il politico – “perché, in realtà, la legge Richetti serve a Renzi per dire a Bersani, a D’Alema e ai vecchi che l’hanno contestato: ‘Io non solo vi rottamo, ma, se continuate a contestarmi, vi dimezzo la pensione‘. E’ il classico leninismo in salsa democristiana“. Il deputato Pd, Gennaro Migliore, protesta di fronte all’epiteto “buffone” attribuito al suo collega: “Sei volgare“. “Richetti è un buffone” – insiste Rotondi – “perché fa una lotta interna ai nemici di Renzi, agitando lo spettro del dimezzamento delle pensioni dei vecchi. A me non cambia niente. Del resto, c’è un buffone che prende il 30% dei voti e fa il politico. Gli ho fatto pure un complimento, perché, se fosse un buffone popolare, porterebbe il Pd allo stesso consenso che ha Grillo. ‘Buffone’ non è una cattiva parola. Buffoni siamo tutti qualche volta nella vita. La proposta del M5S è migliore“. “Certo, non toglie il pregresso”, replica Migliore. “Non è vero, lo tocca nel modo giusto”, ribatte Rotondi. E spiega il perché: “Il M5S dice di abbassarsi lo stipendio, in riferimento ai parlamentari in carica, e di conseguenza, poiché il vitalizio è proporzionato percentualmente al trattamento in corso, allora non voglio dire che che qualcuno voglia fare certe cose col posteriore degli altri, ma indubbiamente l’atteggiamento dei 5 Stelle è più corretto”