La Cgil conferma il giudizio di “grande insufficienza” sulla proposta del Governo sulla previdenza e indice una prima mobilitazione del sindacato per il due dicembre. Lo dice la segretaria generale della Cgil, Susanna Camusso al termine del confronto con il Governo. “Le distanze che ci sono tra le proposte e gli impegni assunti (nel 2016, ndr) sono evidenti”. Per la Cgil quindi la vertenza sulla previdenza “resta aperta”.

Sostieni ilfattoquotidiano.it: mai come in questo momento abbiamo bisogno di te

In questi tempi difficili e straordinari, è fondamentale garantire un'informazione di qualità. Per noi de ilfattoquotidiano.it gli unici padroni sono i lettori. A differenza di altri, vogliamo offrire un giornalismo aperto a tutti, senza paywall. Il tuo contributo è fondamentale per permetterci di farlo. Diventa anche tu Sostenitore

Grazie, Peter Gomez

ilFattoquotidiano.it
Sostieni adesso Pagamenti disponibili
Articolo Precedente

Sardegna, svegliamoci dall’incubo del lavoro gratuito

next
Articolo Successivo

Pensioni, nuova proposta del governo: attenzione a donne e giovani. Sindacati spaccati, Cgil: ‘2 dicembre mobilitazione’

next