“La Lombardia è un territorio che ha paura e bisogna farsi conoscere dai cittadini che hanno paura del cambiamento. Abbiamo necessità di mostrarci concreti, credibili e capaci”. Con queste parole Stefano Buffagni, consigliere regionale, ha inaugurato la lunga campagna elettorale del Movimento 5 stelle verso le Regionali della Lombardia, partita oggi a Milano con l’evento “Ora tocca a noi”.

La regione attualmente guidata da Roberto Maroni è uno dei territori dove il Movimento ha sempre fatto fatica. Alle Regionali del 2013 si fermò al 13% dei consensi. Se vorrà migliorare quel risultato dovrà intercettare i voti di tutti quegli imprenditori che tradizionalmente hanno sempre creduto nella Lega. “Noi li stiamo incontrando a telecamere accese o spente – continua Buffagni – perché vogliamo far capire la nostra visione di stato più semplice”. Andrea Fiasconaro, altro consigliere regionale del M5s, traccia invece le differenze tra il Movimento e gli altri due principali candidati: “Maroni ha inserito il pilota automatico e non è riuscito a dare discontinuità a quello che ha fatto Formigoni. Dall’altra parte abbiamo Gori che ogni due per tre elogia quello che è stato il lavoro fatto da Formigoni”.