“Pd smetta di guardare a destra e a centrodestra, guardi a sinistra: non ci può essere alcun cammino per chi pensa che nel nuovo centrosinistra ci possa essere spazio per un nuovo o un vecchio centrodestra”. Lo afferma il leader di Campo Progressista, Giuliano Pisapia, aprendo i lavori di “Diversa, una proposta per l’Italia”, la proposta di governo presentata a un convegno al a Roma al quale hanno preso parte anche Roberto Speranza di Mdp, Gianni Cuperlo del Pd e la presidente della Camera Laura Boldrini. (leggi l’articolo) “Lo dico al Pd, l’idea dell’autosufficienza e’ un suicidio politico: non possiamo lasciare il Paese alla destra”, continua Pisapia, che aggiunge: “Mettersi in gioco è un atto di resistenza, una cosa molto bella. Per questo Campo progressista continua a pensare al suo percorso. Saremo gli ultimi a cedere su unità e discontinuità”. E ancora: “Non vogliamo un’altra Sicilia, non possiamo non fare di tutto per unire, nella discontinuità, per unire il centrosinistra. Qualcuno dice che e’ missione impossibile? No, sino all’ultimo giorno, dobbiamo provare”. Lo afferma il leader di Campo Progressista, Giuliano Pisapia, aprendo i lavori di “Diversa, una proposta per l’Italia”. “Non basta distruggere, bisogna costruire: non e’ tattica – aggiunge – e’ buona politica”.

Sostieni ilfattoquotidiano.it: se credi nelle nostre battaglie, combatti con noi!

Sostenere ilfattoquotidiano.it vuol dire due cose: permetterci di continuare a pubblicare un giornale online ricco di notizie e approfondimenti, gratuito per tutti. Ma anche essere parte attiva di una comunità e fare la propria parte per portare avanti insieme le battaglie in cui crediamo con idee, testimonianze e partecipazione. Il tuo contributo è fondamentale. Sostieni ora

Grazie, Peter Gomez

ilFattoquotidiano.it
Sostieni adesso Pagamenti disponibili