Amanda Lear era un uomo? La showgirl francese è stata ‘perseguitata’ tutta la vita da questo pettegolezzo. Già negli anni Settanta cominciarono a girare delle voci secondo le quali Amanda si sarebbe in realtà chiamata Alan René Tap e il cambio sesso sarebbe avvenuto a Casablanca nel 1963. Ora la storia è stata ritirata fuori da Simona Izzo: “Amanda Lear era bellissima, di una bellezza mozzafiato. Ovviamente era un uomo prima, era una transgender, ha fatto un intervento. Certo, era trans”, ha detto una conversazione nella Casa del “Grande Fratello Vip“. Cosa che ha poi ribadito nel salotto di Barbara D’Urso: “Perché non lo sapevate? Dalì ha amato Amanda Lear sia nella sua prima fase che nella seconda. E’ il caso di un transgender”. Anche Patrizia De Blanck le ha dato corda: “Ero in un locale a Parigi e ho visto Amanda Lear fare la spogliarellista. Ai tempi si faceva chiamare Peki d’Oslo. Era un uomo”.

Ora la diretta interessata è stata interpellata da Barbara D’Urso per chiarire la vicenda, ma Amanda ha rifiutato un’ospitata da 15mila euro per la trasmissione “Domenica Live”. Motivo? Non vuole parlare affatto della sua sessualità. Solo qualche anno fa si era sbilanciata per la prima volta e aveva dichiarato: “Qualsiasi cosa io dica, è una voce che continua a girare da anni. Credo che mi abbia fatto un’enorme pubblicità, ho venduto tanti dischi. Dopo essermi fatta fotografare nuda, molti miei fan sono rimasti delusi vedendo che ero una donna come le altre”. Insomma, nessuno ci toglierà mai il dubbio.