“La politica deve dare risposte a una questione settentrionale che esiste, perché anche al Nord non tutto funziona ed è vero che il fisco grava troppo sulle attività produttive. Detto ciò mi chiedo come si possa pensare a una singola politica industriale per il Veneto, della ricerca per la Lombardia o dei Beni Culturali per la Toscana prescindendo da un quadro nazionale. Questo referendum rischia di dividere in un momento in cui c’è necessità di stare uniti”. Così il presidente della Regione Toscana Enrico Rossi, all’uscita dalla sede di Articolo Uno-Mdp a Roma.

close

Prima di continuare

Se sei qui è evidente che apprezzi il nostro giornalismo. Come sai un numero sempre più grande di persone legge Ilfattoquotidiano.it senza dover pagare nulla. L’abbiamo deciso perché siamo convinti che tutti i cittadini debbano poter ricevere un’informazione libera ed indipendente.

Purtroppo il tipo di giornalismo che cerchiamo di offrirti richiede tempo e molto denaro. I ricavi della pubblicità ci aiutano a pagare tutti i collaboratori necessari per garantire sempre lo standard di informazione che amiamo, ma non sono sufficienti per coprire i costi de ilfattoquotidiano.it.

Se ci leggi e ti piace quello che leggi puoi aiutarci a continuare il nostro lavoro per il prezzo di un cappuccino alla settimana.

Grazie,
Peter Gomez

Articolo Precedente

Referendum Lombardia, Maroni: “Nella trattativa con il governo anche le questioni fiscali. Giocheremo partita senza gomitate”

prev
Articolo Successivo

Referendum autonomia, Maroni esulta ma è una vittoria col trucco

next