Piu’ che “auto-cuscino” potremmo definirla “auto-airbag”, ma il concetto non cambia. Sempre di protezione dei pedoni parliamo. Quella che si è cercato di portare all’attenzione del mondo nel 2015, quando è stato presentato il primo prototipo di Flesby (che sta per “Flexible Smart Body”), la citycar rivestita quasi per intero da una carrozzeria fatta di gomma verde fluorescente, come potete vedere nella gallery. Ora, sempre al salone di Tokyo che prenderà il via alla fine della prossima settimana, la Toyoda Gosei (azienda del gruppo Toyota che si occupa di materiali speciali) ne presenterà l’evoluzione: la Flesby II.  Perfezionata nel rivestimento, che può essere “modulato” da chi è al volante, e resa interattiva anche nel dialogo con gli altri veicoli grazie a luci a led, la Flesby II è stata resa più confortevole e high tech anche nell’abitacolo. Trattasi comunque, ovviamente, solo di un veicolo concept, che forse nella sua forma definitiva (sempre che venga confermata la strada dell’airbag “esterno” anziché interno) vedrà la luce non prima del 2030.

close

Prima di continuare

Se sei qui è evidente che apprezzi il nostro giornalismo. Come sai un numero sempre più grande di persone legge Ilfattoquotidiano.it senza dover pagare nulla. L’abbiamo deciso perché siamo convinti che tutti i cittadini debbano poter ricevere un’informazione libera ed indipendente.

Purtroppo il tipo di giornalismo che cerchiamo di offrirti richiede tempo e molto denaro. I ricavi della pubblicità ci aiutano a pagare tutti i collaboratori necessari per garantire sempre lo standard di informazione che amiamo, ma non sono sufficienti per coprire i costi de ilfattoquotidiano.it.

Se ci leggi e ti piace quello che leggi puoi aiutarci a continuare il nostro lavoro per il prezzo di un cappuccino alla settimana.

Grazie,
Peter Gomez

Articolo Precedente

Toyota Fine-Comfort Ride, a Tokyo il van ibrido a idrogeno da 1000 km con un pieno – FOTO

prev
Articolo Successivo

Toyota i-walk, al salone di Tokyo ci si muove in “aspirapolvere” – FOTO

next