Davide Casaleggio e Alessandro Di Battista, del Movimento Cinque Stelle, sono comparsi oggi davanti al Tribunale di Napoli Nord, ad Aversa (Caserta), per il processo per diffamazione contro l’ex attivista Angelo Ferrillo. Casaleggio è parte civile mentre Di Battista è stato citato come testimone. Al termine dell’udienza, Alessandro Di Battista è stato inseguito e contestato da Angelo Ferrillo, mentre il parlamentare lasciava il tribunale di Napoli Nord. “Non è vero ciò che ha detto – ha urlato l’ex attivista – c’era un comitato di appello nel 2014, infatti la mia esclusione dal Movimento fu confermata proprio in seconda istanza”. Ferrillo poi, in una conferenza stampa improvvisata, ha mostrato il documento relativo alla sua esclusione inviato dai Cinque Stelle dopo che il suo primo ricorso era stato bocciato direttamente dallo staff di Grillo. “Questo – ha denunciato Ferrillo – è un processo pretestuoso”

Oggi in Edicola - Ricevi ogni mattina alle 7.00 le notizie e gli approfondimenti del giorno. Solo per gli abbonati.

ISCRIVITI

Sostieni ilfattoquotidiano.it: mai come in questo momento abbiamo bisogno di te.

In queste settimane di pandemia noi giornalisti, se facciamo con coscienza il nostro lavoro, svolgiamo un servizio pubblico. Anche per questo ogni giorno qui a ilfattoquotidiano.it siamo orgogliosi di offrire gratuitamente a tutti i cittadini centinaia di nuovi contenuti: notizie, approfondimenti esclusivi, interviste agli esperti, inchieste, video e tanto altro. Tutto questo lavoro però ha un grande costo economico. La pubblicità, in un periodo in cui l'economia è ferma, offre dei ricavi limitati. Non in linea con il boom di accessi. Per questo chiedo a chi legge queste righe di sostenerci. Di darci un contributo minimo, pari al prezzo di un cappuccino alla settimana, fondamentale per il nostro lavoro.
Diventate utenti sostenitori cliccando qui.
Grazie Peter Gomez

ilFattoquotidiano.it
Sostieni adesso Pagamenti disponibili
Articolo Precedente

Referendum Veneto, il Leone di San Marco sventolato dai fascisti

next
Articolo Successivo

Mattarella: “La toga non è un abito di scena. Il magistrato non sia guidato da opinioni personali”

next