Nulla accade per caso, tutto ha un senso e una logica. In politica ancor di più.

Il Movimento 5Stelle è nato su alcuni fattori molto chiari: malcontento diffuso, l’utilizzo spinto della rete, utilizzo di fake news, ignoranza generale e molta incompetenza mista a saccenza. Inutile ripetere la cronistoria dell’involuzione del Movimento diventato Partito amministrato da una società di capitali.

Il problema ora è che la stessa rete utilizzata dai grillini per fare polemica su ogni cosa e su ogni amministratore di un partito diverso ora rischia di far implodere definitivamente la residua credibilità del Movimento 5Stelle. Dopo le contraddizioni ormai celebri di Luigi Di Maio e Alessandro Di Battista sui temi dell’euro, dell’Europa, dei migranti e su ogni altro tema ora purtroppo è il momento delle alluvioni e delle calamità naturali.

A Roma quando amministrava Ignazio Marino bastava una giornata di pioggia e qualche ingorgo a far intervenire Virginia Raggi e Di Battista con frasi ormai celebri: Marino dimettiti, A Roma ci vogliono i Gommoni, Marino Dimettiti, e via scorrendo. Insomma era la classica e demagogica campagna elettorale basata solo su un argomento credibile: il Movimento non aveva mai amministrato.

Il voto ai 5Stelle è stato dato in questi anni a scatola chiusa per un semplice motivo: la mancanza di fiducia sui politicanti passati. Facilissimo ottenere consenso in un contesto nazionale aiutato anche da buona parte di giornali e mass media talmente incuriositi dalla novità da fare forse inconsciamente anche da campagna elettorale al Movimento grillino. Ma questo meccanismo aveva e ha un limite: la prova di governo dei territori. In particolare quello della Capitale. Un record di incapacità mista a una preoccupante commistione d’interessi con personaggi finiti al centro di numerose e problematiche inchieste giudiziarie.

Ma il problema ora ancor più grosso è il rischio per la salute e l’incolumità dei cittadini governati dal Movimento 5stelle. Evidentissimo il problema dei vaccini e la campagna di disinformazione messa in atto con ignoranza e superficialità da Grillo e dai suoi adepti. Ora emerge anche il rischio incapacità nel gestire le calamità naturali e l’inefficienza nel saper leggere e capire addirittura le allerte meteo. Preoccupanti le dichiarazioni su questo tema del sindaco di Livorno, Filippo Nogarin.

Non reggono più in questo caso le accuse sempre al passato, si è di fronte a problemi seri e su cui non si può più giocare. Immaginare una Regione o una Nazione guidata da certi politicanti sarebbe veramente una tragedia. A novembre sarà la volta della Sicilia: potrebbe accadere che anche in questo caso i grillini, spinti dalla superficialità e da certi poteri interessati ed organizzati, possano vincere le elezioni regionali. Ed ecco che come anticipato anche gli abusi edilizi sarebbero e diventerebbero non più perseguibili poiché fatti solo per necessità. Della mafia neanche un cenno, perché la mafia non esiste.

E quindi cari miei cosa ha portato di nuovo il Movimento 5Stelle? Tanto ma in negativo. Come spesso accade cambiare tutto per non cambiare niente. Ma questa volta anche in peggio. I fatti rimangono tali e la rete non perdona. E i grillini non canteranno più.

Oggi in Edicola - Ricevi ogni mattina alle 7.00 le notizie e gli approfondimenti del giorno. Solo per gli abbonati.

ISCRIVITI

Sostieni ilfattoquotidiano.it: mai come in questo momento abbiamo bisogno di te.

In queste settimane di pandemia noi giornalisti, se facciamo con coscienza il nostro lavoro, svolgiamo un servizio pubblico. Anche per questo ogni giorno qui a ilfattoquotidiano.it siamo orgogliosi di offrire gratuitamente a tutti i cittadini centinaia di nuovi contenuti: notizie, approfondimenti esclusivi, interviste agli esperti, inchieste, video e tanto altro. Tutto questo lavoro però ha un grande costo economico. La pubblicità, in un periodo in cui l'economia è ferma, offre dei ricavi limitati. Non in linea con il boom di accessi. Per questo chiedo a chi legge queste righe di sostenerci. Di darci un contributo minimo, pari al prezzo di un cappuccino alla settimana, fondamentale per il nostro lavoro.
Diventate utenti sostenitori cliccando qui.
Grazie Peter Gomez

ilFattoquotidiano.it
Sostieni adesso Pagamenti disponibili

I nuovi Re di Roma

di Il Fatto Quotidiano 6.50€ Acquista
Articolo Precedente

Roma, i messaggi di Marra alla Raggi: “Polverini ha detto a Di Battista che sono losco? Vergogna”. E lei: “Sono tristissima”

next
Articolo Successivo

Vaccini, Raggi: “Possibile autocertificarsi in attesa dei mono-componenti”. Ministero: “Non è previsto”

next