Emma Bonino alla trasmissione Omnibus in onda sul La7 commenta l’accordo del governo italiano con quello libico sul rimpatrio dei migranti. “Quello che stiamo facendo in Libia è un grande pasticcio. Abbiamo fatto un accordo con il governo al Sarraj che come noto non controlla neanche il palazzo dove vive. Il che vuol dire che Sarraj o anche noi direttamente in realtà abbiamo fatto l’accordo con le milizie di Sabrata, cioè con le milizie che fino a ieri trafficavano con i barconi e gli esseri umani e che da quando li paghiamo per un po’ saranno gli anti-trafficanti. Noi stiamo rimandando la gente in preda a torture, stupri e sevizie. Lo sappiamo tutti e facciamo ipocritamente finta di non saperlo”. L’ex ministro degli Esteri ha poi commentato i recenti accordi del vertice di Parigi: “Mancavano i russi, gli americani, non so bene a cosa sia servito. E’ un periodo di summit abbastanza confusi“.

close

Prima di continuare

Se sei qui è evidente che apprezzi il nostro giornalismo. Come sai un numero sempre più grande di persone legge Ilfattoquotidiano.it senza dover pagare nulla. L’abbiamo deciso perché siamo convinti che tutti i cittadini debbano poter ricevere un’informazione libera ed indipendente.

Purtroppo il tipo di giornalismo che cerchiamo di offrirti richiede tempo e molto denaro. I ricavi della pubblicità ci aiutano a pagare tutti i collaboratori necessari per garantire sempre lo standard di informazione che amiamo, ma non sono sufficienti per coprire i costi de ilfattoquotidiano.it.

Se ci leggi e ti piace quello che leggi puoi aiutarci a continuare il nostro lavoro per il prezzo di un cappuccino alla settimana.

Grazie,
Peter Gomez

Articolo Precedente

Migranti sgomberati a Roma, Di Maio (M5s): “Non si può attaccare Raggi. Lei deve occuparsi prima di tutto dei romani”

prev
Articolo Successivo

Sicilia, Bersani: “Il Pd ha scelto Alfano al posto del centrosinistra. Guerini? Pensavo fosse una persona corretta…”

next