Lo hanno picchiato con calci e pugni, anche alla testa, fino ad ammazzarlo. Un ragazzo italiano è morto a Lloret de Mar dopo aver subito un pestaggio in discoteca nella notte tra venerdì e sabato. Gli autori dell’aggressione sono tre russi di 20, 24 e 26 anni.

La vittima, Niccolò Ciatti, 22 anni, originario di Scandicci, nel Fiorentino, è morto domenica mattina dopo 24 ore di coma. Quando è arrivato all’ospedale Trueta di Girona, i medici hanno subito definito critiche le sue condizioni a causa dei traumi riportati.

Il pestaggio, secondo quanto riporta El Mundo, è avvenuto in un locale della nota località turistica vicino a Barcellona. La polizia, intervenuta intorno alle 3, ha identificato i russi grazie alle videocamere di sicurezza.

I tre – riportano i media spagnoli – si erano dati alla fuga dopo l’aggressione, ma sono stati rintracciati sul lungomare di Lloret de Mar e ora si trovano in stato di arresto con l’accusa di omicidio su ordine del magistrato di Girona.

 

 

Sostieni ilfattoquotidiano.it: se credi nelle nostre battaglie, combatti con noi!

Sostenere ilfattoquotidiano.it vuol dire due cose: permetterci di continuare a pubblicare un giornale online ricco di notizie e approfondimenti, gratuito per tutti. Ma anche essere parte attiva di una comunità e fare la propria parte per portare avanti insieme le battaglie in cui crediamo con idee, testimonianze e partecipazione. Il tuo contributo è fondamentale. Sostieni ora

Grazie, Peter Gomez

ilFattoquotidiano.it
Sostieni adesso Pagamenti disponibili
Articolo Precedente

Migranti, anche Save the children e Sea Eye sospendono soccorsi. Msf: “In Libia stupri e torture con benestare Italia e Ue”

next
Articolo Successivo

Ischia, istruttore di diving e una 13enne morti durante un’immersione subacquea

next