Si è concluso nel primo pomeriggio lo sgombero dello stabile in via di Quintavalle a Cinecittà, a Roma. Gli occupanti che in mattinata si erano messi in presidio sul tetto hanno lasciato l’edificio dopo aver recuperato alcuni dei loro beni tra lacrime e rabbia: “Fanno la guerra ai poveri, non è giusto questo”. I vigili del fuoco in difficoltà avevano provato ad avvicinarsi al tetto con l’autogru, senza pero riuscirci. La polizia invece, dopo oltre 5 ore, è riuscita a superare le barricate e a arrivare sul tetto per concludere lo sgombero.

close

Prima di continuare

Se sei qui è evidente che apprezzi il nostro giornalismo. Come sai un numero sempre più grande di persone legge Ilfattoquotidiano.it senza dover pagare nulla. L’abbiamo deciso perché siamo convinti che tutti i cittadini debbano poter ricevere un’informazione libera ed indipendente.

Purtroppo il tipo di giornalismo che cerchiamo di offrirti richiede tempo e molto denaro. I ricavi della pubblicità ci aiutano a pagare tutti i collaboratori necessari per garantire sempre lo standard di informazione che amiamo, ma non sono sufficienti per coprire i costi de ilfattoquotidiano.it.

Se ci leggi e ti piace quello che leggi puoi aiutarci a continuare il nostro lavoro per il prezzo di un cappuccino alla settimana.

Grazie,
Peter Gomez

Sei arrivato fin qui

Se sei qui è evidente che apprezzi il nostro giornalismo. Come sai un numero sempre più grande di persone legge Ilfattoquotidiano.it senza dover pagare nulla. L'abbiamo deciso perchè siamo convinti che tutti i cittadini debbano poter ricevere un'informazione libera ed indipendente.

Purtroppo il tipo di giornalismo che cerchiamo di offrirti richiede tempo e molto denaro. I ricavi della pubblicità non sono sufficienti per coprire i costi de ilfattoquotidiano.it e pagare tutti i collaboratori necessari per garantire sempre lo standard di informazione che amiamo.

Se ci leggi e ti piace quello che leggi puoi però aiutarci a continuare il nostro lavoro per il prezzo di un cappuccino alla settimana.

Grazie,
Peter Gomez

Diventa Sostenitore
Articolo Precedente

Modella inglese rapita a Milano, una storia tratta da Amici miei – atto II

next
Articolo Successivo

Bergamo, come in un film d’azione: la guerra tra le bande rom a colpi di suv e pistole. La scena ripresa in diretta

next