“Non siamo contrari ai vaccini ma chiediamo che ogni famiglia sia libera di decidere se vaccinare o meno il figlio. Se c’è un danno, lo gestirà la famiglia”. E ad eventuali danni per gli altri non credono. Il popolo arancione dei freevax si dà appuntamento a giovedì prossimo, giorno in cui verrà messa la fiducia sul decreto Lorenzin. “Andremo a referendum”, assicura il senatore Gal Bartolomeo Pepe. “Credo che la Lega sarà dalla nostra parte. Il M5S? Vedremo, faccio appello a loro”

Oggi in Edicola - Ricevi ogni mattina alle 7.00 le notizie e gli approfondimenti del giorno. Solo per gli abbonati.

ISCRIVITI

Sostieni ilfattoquotidiano.it: mai come in questo momento abbiamo bisogno di te.

In queste settimane di pandemia noi giornalisti, se facciamo con coscienza il nostro lavoro, svolgiamo un servizio pubblico. Anche per questo ogni giorno qui a ilfattoquotidiano.it siamo orgogliosi di offrire gratuitamente a tutti i cittadini centinaia di nuovi contenuti: notizie, approfondimenti esclusivi, interviste agli esperti, inchieste, video e tanto altro. Tutto questo lavoro però ha un grande costo economico. La pubblicità, in un periodo in cui l'economia è ferma, offre dei ricavi limitati. Non in linea con il boom di accessi. Per questo chiedo a chi legge queste righe di sostenerci. Di darci un contributo minimo, pari al prezzo di un cappuccino alla settimana, fondamentale per il nostro lavoro.
Diventate utenti sostenitori cliccando qui.
Grazie Peter Gomez

ilFattoquotidiano.it
Sostieni adesso Pagamenti disponibili
Articolo Precedente

Vaccini, decreto al Senato. Il Pd prova l’intesa con Forza Italia. La Lega tenta il voto segreto, il governo pronto a fiducia

next
Articolo Successivo

Matteo Renzi a Radio Capital: “D’Alema chi?”. Tre anni dopo Stefano Fassina, lo sberleffo colpisce l’eterno nemico

next