Con un lungo giro di campo, accompagnato dalla moglie e i suoi tre figli, Francesco Totti ha salutato la sua Roma, nel suo stadio, l’Olimpico. Tra le lacrime, il capitano giallorosso ha letto un paio di pagine dedicate ai tifosi romanisti. “Il tempo ha deciso – ha detto -. Mi tolgo la maglia per l’ultima volta e la ripiego per bene: ora si spegne la luce, e ho paura”. E poi l’ultimo saluto ai suoi tifosi che ieri in 60mila hanno riempito lo stadio: “Vi amo“.

Il Fatto di Domani - Ogni sera il punto della giornata con le notizie più importanti pubblicate sul Fatto.

ISCRIVITI

Sostieni ilfattoquotidiano.it: mai come in questo momento abbiamo bisogno di te.

In queste settimane di pandemia noi giornalisti, se facciamo con coscienza il nostro lavoro, svolgiamo un servizio pubblico. Anche per questo ogni giorno qui a ilfattoquotidiano.it siamo orgogliosi di offrire gratuitamente a tutti i cittadini centinaia di nuovi contenuti: notizie, approfondimenti esclusivi, interviste agli esperti, inchieste, video e tanto altro. Tutto questo lavoro però ha un grande costo economico. La pubblicità, in un periodo in cui l'economia è ferma, offre dei ricavi limitati. Non in linea con il boom di accessi. Per questo chiedo a chi legge queste righe di sostenerci. Di darci un contributo minimo, pari al prezzo di un cappuccino alla settimana, fondamentale per il nostro lavoro.
Diventate utenti sostenitori cliccando qui.
Grazie Peter Gomez

ilFattoquotidiano.it
Sostieni adesso Pagamenti disponibili
Articolo Precedente

Giro d’Italia 2017, Dumoulin conquista la rosa a Milano

next
Articolo Successivo

Napoli, Sarri: “Il razzismo mi fa inc***are”. Ma un anno fa era accusato di aver dato del “frocio” a Mancini

next