È avvenuto alle 20:04 di sabato 6 maggio il cosiddetto “miracolo”dello scioglimento del sangue di San Gennaro. Si è ripetuto come di consueto, nella Basilica di Santa Chiara a Napoli dopo che le ampolle erano state portate in processione dal Duomo lungo le strade del centro antico. L’annuncio è stato dato dal cardinale Crescenzio Sepe che subito dopo ha offerto le ampolle al bacio dei fedeli. Annuncio accolto tra gli applausi delle persone presenti. “La Chiesa di Napoli non lascerà mai soli i suoi giovani e non si stancherà mai di alzare la voce in loro nome e a loro difesa” ha detto il cardinale Sepe nel corso dell’omelia “Metteremo in atto, più di quanto stiamo già facendo – ha proseguito l’arcivescovo di Napoli – tutte le iniziative e gli atti possibili per stendere una reale e concreta rete di incoraggiamento e di aiuto a salvaguardia della loro dignità“.

close

Prima di continuare

Se sei qui è evidente che apprezzi il nostro giornalismo. Come sai un numero sempre più grande di persone legge Ilfattoquotidiano.it senza dover pagare nulla. L’abbiamo deciso perché siamo convinti che tutti i cittadini debbano poter ricevere un’informazione libera ed indipendente.

Purtroppo il tipo di giornalismo che cerchiamo di offrirti richiede tempo e molto denaro. I ricavi della pubblicità ci aiutano a pagare tutti i collaboratori necessari per garantire sempre lo standard di informazione che amiamo, ma non sono sufficienti per coprire i costi de ilfattoquotidiano.it.

Se ci leggi e ti piace quello che leggi puoi aiutarci a continuare il nostro lavoro per il prezzo di un cappuccino alla settimana.

Grazie,
Peter Gomez

Articolo Precedente

Migranti, ong Moas: “Rispetto per organizzazioni umanitarie. Personale attaccato con messaggi xenofobi e a sfondo sessuale”

prev
Articolo Successivo

Circo, ddl vieta l’impiego degli animali. Giovanardi: “Ingiusto, allora proibiamone uso a chi salva la gente sotto le valanghe”

next