Si è svolta al cimitero Maggiore di Milano la manifestazione dell’Anpi e dell’Arci “Porta un fiore al Partigiano” organizzata “contro ogni parata nazifascista”. Il riferimento è alla commemorazione dei 1400 repubblichini sepolti al Campo X e che ogni anno sono omaggiati dai militanti di destra. Alla manifestazione organizzata dall’Anpi hanno partecipato alcune centinaia di persone, ed è stata caratterizzata dai canti partigiani e dalla deposizione dei fiori al Campo della Gloria. Presenti all’esterno poche decine di persone simpatizzanti di destra.

Al termine della manifestazione, svoltasi senza alcuna tensione, un ristretto gruppo di militanti di sinistra si è avvicinato al Campo X e ha intonato il canto ‘Resistenza‘. I militanti di destra presenti li hanno invitati ad allontanarsi, un cordone di poliziotti in borghese è intervenuto per evitare che le due parti venissero in contatto. I due gruppi hanno quindi intonato rispettivi slogan di destra e di sinistra, per poi allontanarsi.

Sostieni ilfattoquotidiano.it: mai come in questo momento abbiamo bisogno di te.

In queste settimane di pandemia noi giornalisti, se facciamo con coscienza il nostro lavoro, svolgiamo un servizio pubblico. Anche per questo ogni giorno qui a ilfattoquotidiano.it siamo orgogliosi di offrire gratuitamente a tutti i cittadini centinaia di nuovi contenuti: notizie, approfondimenti esclusivi, interviste agli esperti, inchieste, video e tanto altro. Tutto questo lavoro però ha un grande costo economico. La pubblicità, in un periodo in cui l'economia è ferma, offre dei ricavi limitati. Non in linea con il boom di accessi. Per questo chiedo a chi legge queste righe di sostenerci. Di darci un contributo minimo, pari al prezzo di un cappuccino alla settimana, fondamentale per il nostro lavoro.
Diventate utenti sostenitori cliccando qui.
Grazie Peter Gomez

ilFattoquotidiano.it
Sostieni adesso Pagamenti disponibili

MANI PULITE 25 ANNI DOPO

di Gianni Barbacetto ,Marco Travaglio ,Peter Gomez 12€ Acquista
Articolo Precedente

25 aprile, partigiana Tina Costa: “Sento forte il problema della rinascita fascista. Applichiamo la Costituzione”

next
Articolo Successivo

25 aprile, la comunità ebraica di Roma: “La memoria è una sola”

next