“Siamo arrivati a punte di masochismo inimmaginabili. La botta presa è pesante ma potevamo ricominciare”. Lo ha detto Vincenzo De Luca, intervenendo in direzione Pd, dopo la relazione di Matteo Renzi. Il governatore campano continua poi con un attacco diretto a Luigi Di Maio: “reduce dalla sua battaglia contro la storia, la geografia e la grammatica si è riproposto come guida del governo dell’Italia, forte dei successi di Roma capitale, dove sono state introdotte grandi novità, dalle accettazioni di dimissioni con riserva alle polizze al milite ignoto”. Lo dice il presidente della Campania Vincenzo De Luca, nel suo intervento in direzione Pd.

Sostieni ilfattoquotidiano.it:
portiamo avanti insieme le battaglie in cui crediamo!

Sostenere ilfattoquotidiano.it significa permetterci di continuare a pubblicare un giornale online ricco di notizie e approfondimenti.

Ma anche essere parte attiva di una comunità con idee, testimonianze e partecipazione. Sostienici ora.


Grazie Peter Gomez

Sostienici ora Pagamenti disponibili
Articolo Precedente

Direzione Pd, Emiliano a Renzi: “Non fare quella faccia, ti dico perché mi candido”. La platea lo interrompe

next
Articolo Successivo

Renzi accelera e ottiene il congresso. Ma perde pezzi: Orlando non vota la relazione. Bersani: “Scissione? Vedremo”

next